La maleducazione come sintomo di malessere personale COMMENTA  

La maleducazione come sintomo di malessere personale COMMENTA  

 

 

Un report dello scorso anno del Young Foundation ha dichiarato che la nostra civiltà è fiorente, e che le aree svantaggiate stanno migliorando. Ma la percezione nel mondo britannico sulle buone maniere è peggiorata. E’ un sondaggio del 2009 che lo stabiliva, nonostante tutti siano d’accordo sul fatto che se le cose stanno davvero così siamo mesi male.  Ma possiamo davvero dirlo? non siamo forse tutti noi gli artefici delle nostre azioni?   Il filosofo Emrys Westacott ha dichiarato nel suo recente libro, The Virtues Of Our Vices, che essere rudi non è poi così sbagliato.


I nostri dibattiti sul senso di civiltà ed educazione sono alquanto strani. Si parla sempre di più di “political correctness”,  tanto da divenire un tormentone dei mass media, e c ‘è chi odia questo concetto, quando invece altri si lamentano delle cattive maniere.

Ma la domanda che avrebbe bisogno di una risposta  è: essere maleducati significa necessariamente odiare? Non è forse piuttosto un senso di dolore esternato all’altro o magari una volontà di non rispettare delle regole imposte dalla società.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*