La meditazione aiuta a migliorare le prestazioni fisiche

Salute

La meditazione aiuta a migliorare le prestazioni fisiche

E’ da un nuovo libro dal titolo “Running with the Mind of Meditation”, di Sakyong Mipham, che arriva un consiglio per gli amanti di due discipline molto praticate: la meditazione e la corsa. Piuttosto che pensate come attività separate, sembra che invece abbiano molte cose in comune.

Sakyong (che in lingua tibetana significa “re” oppure “protettore della terra”) è uno dei più importanti maestri tibetani e insegnate di fama mondiale, capo dell’ “International Shambhala network of Meditation Centres”. E’ anche famoso per essere un fanatico dello sport; alcuni dei suoi libri sulla meditazione raccolgono anche l’amore del maestro per golf, equitazione, sollevamento pesi. Nella ricerca condotta per questo nuovo libro, Sakyong ha fatto nove maratone in sei anni. Non male per qualcuno che ha appena compiuto 50 anni (anche se ne dimostra 20 di meno).

L’esperienza sportiva ha portato Sakyong a delle conclusioni: correre in modo corretto richiede un apporto di aria e quindi una corretta respirazione, restando in sintonia con ciò che ci circonda.

Questo è anche il principio di base della meditazione: imparando a respirare in modo corretto, si impara anche a resistere dopo una lunga corsa. Un altro aspetto in comune tra meditazione e corsa è quello della gradualità: una corsa avviene in modo graduale, cioè preparandosi prima facendo riscaldare i muscoli per poi iniziare, allo stesso modo avviene la meditazione, lo sviluppo dei processi mentali avviene in modo graduale.

Negli USA, Blessie Selvig, esperta dedita alla corsa, dopo aver portato l’esempio di Sakyong agli atleti del Chicago Evanston Athletic Club, ha detto: “l’esperienza della meditazione abbinata alla corsa è stata unica: la corsa è stata rilassante, liberatoria e poco faticosa; adesso riesco a correre per più tempo e sono più veloce rispetto a prima”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

hand-351277_960_720
Salute

Come combattere le rughe con rimedi naturali

27 luglio 2017 di Maura Lugano

Sono le nemiche numero uno di ogni donna di ogni età, sono le rughe, le tanto odiate rughe, segno del tempo che passa, testimoni di una bellezza che di giorno in giorno cambia e si evolve. Le rughe, tra l’altro, iniziano ad essere il cruccio degli uomini, sempre più interessati al loro aspetto, e che talvolta attingono direttamente dalle donne i consigli per prendersi cura di sé, anche dei propri segni del tempo che passa.
La grande attrice Anna Magnani implorava i truccatori che non le coprissero nemmeno una delle rughe del viso, per lei esse erano simbolo delle esperienze belle e brutte della vita, ma oggi giorno si inizia presto a prendersi cura di questo problema, ogni donna ci tiene ad avere un aspetto giovane che le dia sicurezza, compiacimento e che susciti ammirazione.
Tante donne, soprattutto quelle che per varie ragioni vedono sul proprio viso apparire segni marcati di invecchiamento, desiderano un viso più piacevole, ma non vogliono ricorrere alla siringa o al bisturi, oppure non ne hanno la possibilità. Sono sempre più numerose quelle che cercano delle soluzioni naturali e dei prodotti naturali, in questa loro ricerca sicuramente possono trovare un aiuto e anche una soluzione.