La mela rossa Cuneo ottiene l'IGP - Notizie.it

La mela rossa Cuneo ottiene l’IGP

Attualità

La mela rossa Cuneo ottiene l’IGP

“Finalmente, dopo un lungo iter durato tre anni, grazie anche all’assiduo lavoro svolto in collaborazione con la Camera di Commercio di Cuneo, è stato raggiunto l’obiettivo e la ‘Mela Rossa Cuneo’ ha ottenuto l’indicazione geografica protetta (IGP) per l’Italia, che la tutela dalle imitazioni e dai falsi”, commentano Marcello Gatto e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Cuneo, in seguito al via libera definitivo dato dalla Commissione Europea per registrare questa eccellenza agricola nel Registro dell’Ue.
La registrazione sarà effettiva a partire dal prossimo 15 marzo, con la pubblicazione della decisione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.
“E’ l’IGP più attesa – afferma Michele Quaglia, presidente di Zona Coldiretti Saluzzo e membro di giunta provinciale con delega al settore – da anni aspettavamo che l’Unione Europea riconoscesse quello che per il territorio piemontese è uno dei maggiori punti di eccellenza. La mela rossa Cuneo è conosciuta in tutti i continenti e le ottime qualità organolettiche l’hanno fatta apprezzare su tutti i mercati.

Ci auguriamo che l’identificazione comunitaria serva a affermare le capacità imprenditoriali dei produttori piemontesi, riconoscendo loro il dovuto ruolo all’interno della filiera”.
Continua Domenico Sacchetto, presidente Assortofrutta e del Consorzio Mela Rossa Cuneo: “Dal 15 marzo l’IGP diventa ufficiale per la punta di diamante della frutticoltura della nostra provincia: auguriamoci che questo traguardo dia visibilità anche alle altre produzioni d’elite della Granda e possa garantire un maggior reddito ai produttori”.
“L’ottenimento dell’IGP – conclude Rivarossa – è uno strumento economico importante ed è il momento in cui più che mai tutti gli attori della filiera devono impegnarsi, perché la mela rossa Cuneo sia valorizzata in modo efficace, riconoscendo un valore aggiunto al prodotto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche