La mia vita a disegnare dolci COMMENTA  

La mia vita a disegnare dolci COMMENTA  

 

Pupazzetti di zucchero sulla torta; fiorellini, fiocchi, e via quant’altro di sculture di ogni tipo, se sognate la torta per il vostro compleanno o quella del vostro matrimonio un po’ particolare, allora dovete rivolgervi a un cake designer.

Termine di origine inglese che significa letteralmente designer di torte, è una moda anglosassone dei dolci multipiano, da decorare con la pasta di zucchero e da un paio di anni è esplosa anche in Italia, finendo per contagiare liberi professionisti (da grafici ad architetti) tutti pronti a reinvetarsi un lavoro.

Ieri pomeriggio, a Torino, c’è stata l’inaugurazione del “Dear Wendy”, il negozio di Elena Bosca, 29 anni, figlia d’arte i genitori sono pasticceri a Canelli (Asti). La passione per la creatività ce l’ha sempre avuta: prima come pubblicitaria presso un’agenzia che presto lascia, spronata ad intraprendere una nuova attività imprenditoriale insieme al marito.

Elena ha fatto tutto da sola; ha ripreso le ricette del padre che insieme alla figlia e ai suoi collaboratori hanno rielaborato le ricette reinventando i macarons, cupcakes e altre torte sta cercando di rendere questi dolci più leggeri e più appetibili al gusto dei consumatori.

L'articolo prosegue subito dopo

Perchè va bene la perfezione estetica, ma alla fine un dolce deve essere buono e di qualità.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*