La mia vita con gli uomini e altri animali COMMENTA  

La mia vita con gli uomini e altri animali COMMENTA  

Mercoledì 21 e giovedì 22 dicembre, alle 21 a far da mattatrice sulla scena del teatro Morlacchi di Perugia, la dirompente Maria Cassi, attrice di formazione classica con una lunga esperienza di ricerca nel teatro comico e musicale, paragonata dalla stampa internazionale a Charlie Chaplin, Jerry Lewis e Jacques Tati.

Leggi anche: Il nuovo Marchese del Grillo al Teatro Sistina

La mia vita con gli uomini e altri animali è un’esilarante corso intensivo sull’amore, la seduzione, la morte e… l’olio d’oliva. Il testo è scritto a quattro mani dalla Cassi con Patrick Pacheco, giornalista e biografo statunitense, nonché autore per il teatro e il cinema.

Leggi anche: Lucia Vasini al Teatro di Vetro di Milano


In questo spettacolo semi-autobiografico, Maria Cassi pone una domanda provocatoria “Quali regole di vita seguiamo? Chi decide quali debbano essere?” Maria è una ribelle che impara a vivere secondo le regole. Ma regole dettate da lei stessa e in linea col suo anticonformismo.


Con la sua espressività, il suo innato senso del ridicolo e la sua voce appassionata, la carismatica artista traccia il suo sensuale percorso dalla ribellione alla libertà alla vera liberazione. Strambi incontri con una madre repressiva, un fidanzato fedifrago, un americano pazzoide, uno chef-filosofo volubile, e una cara amica che, come lei, è una credulona in amore, la proiettano verso una meritata saggezza. Le sue brillanti riflessioni cercano una risposta alle eterne domande: nell’era digitale, cosa possiamo salvare del passato per riscattare il presente? Se i rapporti intimi ci lasciano sempre più scettici, cosa resta? E quando tutta l’esistenza sembra negare la morte, come la si può accettare? A plasmare il caleidoscopio dei personaggi di Maria c’è Peter Schneider – Tony Award per la produzione del musical The Lion King/Il Re Leone e responsabile per la Disney di successi quali Chi ha incastrato Roger Rabbit, la Sirenetta, Aladino e La bella e la bestia – che, alla sua prima regia italiana costruisce un one woman show intorno allo straordinario talento mimico e alla vocalità espressiva di Maria Cassi che, con disinvoltura, passa dall’italiano all’inglese, dalla recitazione al canto, regalandoci il ritratto di una donna autentica, capace d’incantare il pubblico italiano e straniero.

L'articolo prosegue subito dopo


La prevendita dei biglietti viene effettuata, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13, presso l’Agenzia n°2 dell’Unicredit, in Via Mario Angeloni 80 e tutti i giorni feriali, dalle 17 alle 20, al botteghino del teatro Morlacchi.
Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 19. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it. e presso il Piccadilly Box Office di Collestrada.

Leggi anche

san-nicola-di-bari-storia-728x344
Cultura

Come si festeggia San Nicola a Bari

Il 6 Dicembre ricorre la solennità liturgica di San Nicola a Bari: gli abitanti del capoluogo pugliese seguono con molta devozione le celebrazioni. Il 6 Dicembre ricorre la festività di San Nicola, il Santo patrono della città di Bari. Le reliquie di questo Santo furono portate nel capoluogo pugliese nel 1087 d.C. dopo essere state conservate per lungo tempo nella cattedrale di Myra in Licia, dove San Nicola svolse per lungo tempo il ruolo di Vescovo. In Occidente San Nicola è per lo più considerato il protettore dei bambini, mentre nello specifico a Bari e dintorni è ritenuto il Santo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*