La morte di Federica: i genitori avevano denunciato due volte il fidanzato COMMENTA  

La morte di Federica: i genitori avevano denunciato due volte il fidanzato COMMENTA  

Roma – Oggi alle 15 si terranno i funerali di Federica Mangiapelo, la 16enne trovata morta in riva ala lago di Bracciano all’alba dell’1 novembre scorso.

Al funerale non è gradita la presenza di Marco Di Muro, il fidanzato della povera ragazza. Lo hanno detto chiaramente i genitori. Probabilmente nutrono dubbi sulla sua innocenza o comunque, lo ritengono responsabile della morte dell’amata figlia.

Emergono ulteriori particolari: i signori Rosella e Luigi hanno descritto Marco come una persona violenta, gelosa, possessiva. Nei suoi confronti, la scorsa estate, sarebbero state presentate due denunce per maltrattamenti.

Il condizionale è d’obbligo perché nonostante siano stati i genitori a svelare questo particolare, ai carabinieri non risulta nessun esposto. Sono ancora tanti i punti oscuri di questa vicenda anche se gli inquirenti, pare, abbiano ricostruito la notte durante la quale Federica è morta, grazie alle immagini raccolte dalle telecamere sparse in zona.

L'articolo prosegue subito dopo

L’autopsia ha ribadito che non ci sono segni di violenza sul corpo della giovane così come non c’è stato annegamento. Gli esiti del tossicologico non arriveranno prima di un paio di settimane. Federica e Marco quella notte hanno litigato, questo è stato accertato. Il fidanzato ha anche inviato un messaggio di scuse, quella notte, alla fidanzata. Un messaggio inviato tramite Fecebook, alle 4, più o meno l’ora del decesso di Federica. Tentativo di depistare le indagini? Difficile dirlo, il ragazzo non è indagato e gli elementi attualmente a disposizione degli inquirenti non lasciano pensare alla sua colpevolezza. Resta in piedi l’ipotesi che Federica sia morta per un malore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*