La mostra sul cervello, e i Mostri di Lombroso - Notizie.it

La mostra sul cervello, e i Mostri di Lombroso

Cultura

La mostra sul cervello, e i Mostri di Lombroso

Sarà inaugurata domani alla Wellcome Collection di Londra – e meriterebbe davvero di essere ‘sezionata’ in ogni suo ambito – una mostra a ingresso gratuito che ha come protagonista il cervello umano. E’ stata intitolata ‘Brains: the mind as matter’ e infatti, attraverso circa centocinquanta reperti medici e anche opere d’arte, si tenta di tracciare un percorso scientifico (e culturale) che analizzi il cervello in quanto sineddoche simbolica della nostra vita. Una parte irrinunciabile ma spesso poco codificabile, per un tutto comunque imperfetto.

L’approccio è rigoroso, ma divertito. Si va dall’affrontare la diatriba su quale punto esatto ospiti la nostra capacità di emozionarci alla realizzazione di un calco in plastica del cervello di Einstein, all’esposizione di oggetti che potessero liberare, in tempi passati, dagli spiriti maligni attraverso un bel taglio in testa; l’intento divulgativo è in ogni modo assai interessante e inedito. La struttura che ospita la mostra è stata realizzata nel 2007 e prende il nome dal farmacista ottocentesco Henry Wellcome.

Oltre a contenere parecchi oggetti e opere d’arte che ci parlino della Medicina, è anche sede del Wellcome Trust: ossia la fondazione che dal 1936 finanzia la ricerca medica in tutto il Regno Unito.

L’occasione è perfetta per poterci avvicinare a un’altra realtà culturale analoga, ancorché facilmente raggiungibile. Torino infatti ospita dal 2009 il Museo di Antropologia Criminale di quello che è considerato per certi versi il padre della medicina legale, benché alcune sue teorie – sulle caratteristiche somatiche come prova certa dell’essere potenziali delinquenti – siano state ampiamente confutate nel tempo. E’ comunque lo scienziato che elettivamente ha dedicato tutta la propria esistenza allo studio dei ‘mostri criminali ‘e stiamo naturalmente parlando di Cesare Lombroso, e del significato che i suoi studi hanno infuso nella criminologia. Divenendo anche un topos comune, se pensiamo a quante volte ne evochiamo le tematiche quando vediamo un personaggio dai tratti forti e vagamente inquietanti…

Struggente, in particolare, è la sezione del Museo dedicata alle produzioni artistiche delle persone presenti in manicomio, definite da Lombroso ‘mattoidi‘. Alla ricchezza dei reperti contribuisce la collezione appartenente al genero di Lombroso, il prof.

Mario Carrara che ne aveva raccolto l’eredità scientifica.

L’apparato iconografico intorno al Museo è piuttosto scarso , a causa dell’impatto visivo di alcune immagini. Vi rimandiamo dunque al curatissimo sito di questa mostra permanente, davvero imperdibile nella vostra prossima gita subalpina: http://www.museounito.it/lombroso/default.html

Lorenza Cattadori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Thanks God It's Friday
Cultura

Che cosa significa TGIF

19 ottobre 2017 di Notizie

TGIF sembrerebbe essere un semplice acronimo. In realtà è ed era tempo fa il grido della gioventù. Scopri perché, il suo significato, il suo passato e il suo presente.