La musica fa bene al cervello degli adolescenti

News

La musica fa bene al cervello degli adolescenti

Un gruppo di ragazzi suona diversi strumenti
Un gruppo di ragazzi suona diversi strumenti

Il quotidiano americano di divulgazione scientifica PNAS ha pubblicato un articolo in cui afferma che suonare o ascoltare musica faccia molto bene, specie al cervello degli adolescenti. Avere a che fare con una melodia infatti allenerebbe il cervello, rendendo così i giovani adulti molto più aperti all’apprendimento di tutte le altre materie scolastiche.

All’origine di tale affermazione vi è una ricerca condotta da alcuni esperti che, per un periodo di mesi, ha seguito un gruppo di studenti dell’ultimo anno delle superiori dell’area di Chicago. I ragazzi, grazie a corsi scolastici di due – tre ore a settimana, hanno imparato a suonare uno strumento.

Gli esperti poi, alla fine dell’anno, hanno paragonato lo sviluppo neurologico dei “musicisti” con quello di studenti che invece avevano seguito corsi di educazione fisica invece che di musica; i risultati sono stati sorprendenti: i test hanno infatti dimostrato che coloro che avevano seguito corsi musicali hanno dimostrato una migliore sensibilità al riconoscimento dei suoni del linguaggio e elaborano risposte ai suoni in maniera più rapida rispetto ai colleghi “sportivi”.

Alla luce di questa scoperta, gli esperti hanno inoltre dichiarato che la musica potrebbe essere un valido alleato nella capacità di processare le informazioni rendendo così più semplice, tra le altre cose, l’apprendimento delle lingue straniere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche