La Napoli di Sasà Trapanese tra musica e poesia

Cultura

La Napoli di Sasà Trapanese tra musica e poesia

Napoli – Una carrellata del meglio del repertorio napoletano, questo lo spettacolo “Un Trapanese napoletano” che Sasà Trapanese ha presentato sabato 12 maggio al Teatro Orazio. Lo spettacolo, che con brani allegri e frizzanti ha intrecciato note amare e profonde, ha offerto numerosi momenti musicali, macchiette, canzoni, poesie. Dalla serenata di Pulcinella della Nuova Compagnia di Canto Popolare tratta dall’antica serenata datata 1740, al Guappo Innamorato di Viviani, dagli immortali motivi di Renato Carosone ai versi di Eduardo. Sasà Trapanese è riuscito a vestire con disinvoltura i panni dei diversi personaggi proposti durante lo spettacolo riuscendo ad essere sempre convincente, personalizzando i caratteri, grazie ad una spiccata sensibilità artistica. Trapanese ha aperto lo spettacolo nei panni di Pulcinella, l’antica maschera napoletana, rievocando le radici più profonde del teatro partenopeo, proseguendo poi con poesie e canzoni, coinvolgendo il pubblico in un’atmosfera allegra e suggestiva. Il pubblico dell’Orazio ha potuto applaudire, nel corso della serata, le apprezzabili performances di “Direzione Gospel”, diretto da Patrizia Iovino, con cui Sasà Trapanese ha di recente fatto una tournèe; il coro gospel, più volte intervenuto durante lo spettacolo, ha intonato canti di forte impatto emotivo e consegnato una targa all’artista, in segno di ammirazione ed amicizia. Sasà Trapanese, che da qualche anno con grande successo conduce il popolare programma radiofonico “Un Trapanese Napoletano” su “Radio CRC Targato Italia”, nel corso della sua carriera ha affiancato attori del calibro di Mario Carotenuto, Glauco Onorato, Lea Massari, Enzo Moscato, Annibale Ruccello, Silvio Orlando. Inoltre è stato diretto, tra gli altri, da Aldo Reggiani, Gabriele Lavia e Gigi Proietti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...