La nostra generazione “in viaggio”

Cinema

La nostra generazione “in viaggio”

Nelle sale cinematografiche è ancora in programmazione la continuazione del gettonatissimo “Immaturi” uscito nelle sale circa un anno fa.

Il film è strutturato in modo ad avere, come il precedente del resto, un seguito, ma nella sua struttura semplice e lineare descrive i problemi della generazione di chi si affaccia ai 40 anni ai giorni d’oggi e si ritrova con i problemi della quotidianità: il tradimento, l’innamoramento dopo varie esperienze negative, una brutta malattia.

La pellicola è strutturata davvero bene, i ritmi sono mantenuti semplici e costanti per tutta la durata, gli attori completamente presi nel ruolo….forse perchè molto vicini alle singole storie narrate.

Consiglio vivamente la visione di questo film a chi ha superato i 30 per avere un assaggio di cosa lo aspetta e a chi è sui 40 per sorridere dei propri problemi condivisi dalla maggioranza dei coetanei. Ovviamnete chi è ancora troppo giovane, o chi ha superato quest’età sorriderà davanti all’IMMATURITA’ di chi a forza d’età si definisce “adulto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*