La nostra tassa quotidiana!

Economia

La nostra tassa quotidiana!

Continua a lievitare il prezzo della benzina e del gasolio nel nostro paese.
Ogni giorno si registra un record ed un possibile calo di prezzo sembra un lontano miraggio.
Un peso che diventa sempre più oneroso per le famiglie che ne subiscono le conseguenze
non solo alla pompa di benzina per l’approvvigionamento della propria auto, ma anche per quanto
riguarda i prezzi dei prodotti che mettiamo nel carrello della spesa, che subiscono rincari considerevoli,
poiché il 90% della distribuzione alimentare viaggia su strada.


Nel bilancio familiare, la voce “auto-assicurazione” diviene sempre più un costo insostenibile
superando notevolmente quella alimentare.
Già nell’ultimo anno, ogni famiglia spende ben 470 euro il mese per trasporti, carburanti ed energia.

Gli stessi agricoltori che si vedono mal pagati i loro prodotti, devono fare i conti con il prezzo del
gasolio agricolo che negli ultimi due anni ha subito un aumento del 130%.
Un problema che diventa sempre più urgente, sul quale si deve intervenire subito,
per consentire alle persone oneste, che lavorano tutti i giorni, di poter prendere la macchina
anche per fare una scampagnata, senza dover fare i conti prima di partire… agli agricoltori,
che lavorano la terra, gran risorsa del nostro paese, di poter investire il loro guadagno,
ogni anno ampliando e migliorando.

Ci sono ancora settori dove è possibile recuperare denaro e questo permetterebbe
di ridurre le onerose tasse che investono il prezzo del carburante italiano.
Basterebbe così poco per rendere migliore la vita di tutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

curriculum
Lavoro

Come creare un Curriculum vitae?

25 maggio 2017 di Notizie

Entrare nel mondo del lavoro comporta una serie di candidature tramite invio del Curriculum vitae. Proponiamo una breve guida con gli elementi importanti da inserire e consigli su come renderlo più appetibile fra le centinaia di candidature che chi offre un lavoro deve valutare.

Loading...