La Nuit de la Fèe Verte COMMENTA  

La Nuit de la Fèe Verte COMMENTA  

Ridi – bravo! – fa’ l’amareggiato,

fa’ la smorfia, Mefisto ‘Sbeffeggiami’.

Assenzio! E il tuo labbro giù sbavato…

dì che tutto ciò ti vien dal cuore.

                                                              (Tristan Corbiere, VIII, Paris)

Assenzio…


Bevanda che è stata la musa di poeti come Baudelaire, Flaubert, Hugo.   Bevanda che ha dato il titolo a uno dei quadri più profondi di Edgar Degas. Bevanda che si è impigliata in stornelli disoccupati notturni.


Nell’Absinthe, oltre alla popolare associazione che viene fatta con gli artisti del decadentismo, c’è molto di più. Ed è a Genova che viene dedicata una serata proprio per chiarire se la bevanda maledetta sia frutto dell’animo parigino a cui molti guardano con occhi Bohemien, o se più semplicemente ci siano falsi miti che si sono insidiati al posto della verità.


L’evento “Storia, verità e attualità, degustando l’Absinthe” si terrà a Genova martedì 12 Giugno 2012. Presso la Taberna Storica degli Alabardieri in via vico Vegetti 19/R, dalle ore 21 in avanti. La serata ospita artisti musicali del panorama genovese come il duo “Elgrein”, composto da Andrea Liotti – Fausto Ciapica e il duo di “Radio Cane” composto da Simone Iaquinta – Riccardo Rossini. La Special Guest che infiocchetterà questo barocco melange musicale sarà Louise Monique Iaquinta. Vi saranno inoltre tre degustazioni con abbinamenti gastronomici e verrà lasciato in omaggio un Compendio sull’Absinth realizzato in collaborazione con l’Académie d’Absomphe.

L'articolo prosegue subito dopo


Per una serata, fate come il falegname di rue Saint-Martin: ballate la polca e non bevete che assenzio.

 

Erika Mennella

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*