La Pascale chiede a Marina di candidarsi COMMENTA  

La Pascale chiede a Marina di candidarsi COMMENTA  

Francesca Pascale, la fidanzata di Silvio Berlusconi, durante un’intervista sostiene la candidatura di quella che un giorno potrebbe essere la sua figliastra, Marina Berlusconi. Di questa decisione se ne parlava già da tempo, ed era stata smentita più volte. Certo è invece il rifiuto di Pier Silvio, che aveva già deciso di non entrare in politica per dedicarsi agli affari. Stessa sorte per Barbara, che non intendeva abbandonare la direzione del Milan. Il monito della giovane fidanzata deriva dal fatto che senza un Berlusconi il partito di Forza Italia vacilla, e non potrà di certo competere con le altre forze politiche. Per questo motivo si augura che intervenga Marina, per tenere alto il nome di suo padre e mantenere le stesse percentuali nei sondaggi per il partito.

Leggi anche: Alfano, Napoli resta priorità nazionale. Telecamere e lettori di targhe


BERLUSCONI WITH HIS GIRLFRIEND IN BARI

Questa sarà una grande sfida, ha detto Francesca Pascale, in particolare per il fatto che è una donna, ma è sicura che ce la farà. Un grande sacrificio, dunque, quello che dovrebbe fare Marina, ma per un grande obiettivo. Parla poi di Renzi, che ha troppo le sembianze di Berlusconi ma niente altro. Critica inoltre Daniela Santanchè e Angelino Alfano; quest’ultimo in particolare, è stato definito un traditore e un voltagabbana, per aver tolto l’appoggio a Silvio quando ce n’era più bisogno.

Leggi anche: Strage Nizza, rafforzata la sicurezza confine Ventimiglia


di Alessandro Bovo

Leggi anche

Ragazzo di 16 anni scomparso: ritrovato decapitato
Esteri

Ragazzo di 16 anni scomparso: ritrovato decapitato

Scompare a 16 anni e viene ritrovato sulla sponda di un fiume decapitato. Arrestato un suo compagno di scuola.   Quando è uscita di casa non si sarebbe mai aspettata di trovarsi di fronte una scena da vero film horror sulle sponde del fiume Merrimack, nei pressi di Lawrence, in Massachusetts. Stava passeggiando con il suo cane quando ha visto quel corpo smembrato e abbandonato tra le sterpaglie: il macabro resto di un omicidio di un adolescente per il quale adesso gli investigatori hanno arrestato un compagno di scuola che dovrà rispondere davanti ai giudici di omicidio di primo grado. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*