La pianta dei nonni: l’arbusto molisano che può sconfiggere il cancro

Salute

La pianta dei nonni: l’arbusto molisano che può sconfiggere il cancro

Prunus spinosa

E’ nota come ‘la pianta dei nonni’ conosciuta da generazioni dai molisani per le sue importanti proprietà benefiche racchiuse nelle sue foglie e nei frutti di colore blu, che vengono anche utilizzati per produrre un liquore chiamato trignolino. Ma oggi questa pianta, un arbusto scientificamente noto come Prunus spinosa trigno, potrebbe addirittura sconfiggere il cancro. Questo arbusto spinoso che cresce nelle aree più incontaminate della regione avrebbe infatti importanti effetti antitumorali e addizionando il suo estratto con una miscela di amminoacidi può uccidere fino al 78% delle cellule tumorali usate per i test in vitro riuscendo ad inibirne la proliferazione. E’ l’importante scoperta effettuata dopo attenti studi dall’Istituto superiore di Sanità, che potrebbe rappresentare una svolta nella lotta ai tumori. E’ stata Stefania Meschini, autrice dello studio, a presentare gli importanti risultati nel corso del IV concgretto internazionale di medicina biointegrata. I benefici di questo arbusto potrebbero affiancare le terapie chemioterapiche: l’azienda produttrice del composto intanto ha depositato insieme all’Iss il brevetto della miscela nota come Prunus-Can, dunque a breve la formulazione potrà essere disponibile come integratore. In programma vi è anche un convegno dedicato alle terapia oncologiche integrate, durante Expo 2015: nel corso dell’incontro in programma il prossimo 25 giugno verranno presentate le potenzialità antitumorali della pianta molisana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...