La politica, per i pontefici, non era una materia sconosciuta COMMENTA  

La politica, per i pontefici, non era una materia sconosciuta COMMENTA  

Fin dal V scolo avevano dovuto occuparsene, loro malgrado, in seguito al declino dell’autorità imperiale; nel periodo in cui infuriavano le invasioni barbariche: le incombenze come l’amministrazione della giustizia, il trattare con nemici quali gli Unni e i Goti o il procacciare viveri per la popolazione rappresentarono in quel periodo un impegno pressoché costante per il vescovo di Roma.

I vari pontefici lo assolsero con cognizione di causa, grazie alla loro provenienza da ambienti aristocratici, nei quali avevano appreso l’arte della gestione del governo temporale.

Con l’invasione longobarda, un secolo dopo, il papato si trovò obbligato a firmare un’alleanza con il regno dei Franchi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*