La polizia ne fa un’altra: ragazzo di colore autistico scambiato per pusher, sospettato di aver ingerito ovuli di droga

Cronaca

La polizia ne fa un’altra: ragazzo di colore autistico scambiato per pusher, sospettato di aver ingerito ovuli di droga

Verona – Comportamento strano, uomo di colore, 1+1 fa due: è uno spacciatore, un mulo della droga, ha ingerito ovuli contenenti sostanze stupefacenti. Questa la frettolosa conclusione cui sono giunti gli agenti che hanno notato Pierre, 22 anni, un ragazzone di due metri affetto da autismo. Il giovane – i fatti risalgono al settembre scorso – era sfuggito al controllo della madre. Il padre, una laurea in psicologia ma un lavoro da panettiere, avvertito dalla donna allerta il 113. Nel frattempo un’altra pattuglia di poliziotti nota il ragazzo. Ha un comportamento sospetto secondo loro. Lo fermano e fanno intervenire un’ambulanza. Il personale del 118e i medici ritengano il ragazzo, giunto in ospedale in stato incoscienete, abbia ingerito degli ovuli. In ospedale il medico si accorge che il ragazzo è autistico ma gli agenti insistono, vogliono gli ovuli. Riporta Repubblica:

“Rischiamo di buttare tutto il lavoro fatto in anni di terapie – spiega adesso il dottor Montinari – Pierre potrebbe non recuperare più.

Si fida di pochissime persone, io lo visitavo senza camice per non spaventarlo. Questi ragazzi hanno il terrore dei camici bianchi. È stato narcotizzato senza alcuna autorizzazione. È aberrante. Hanno sospettato di lui perché non sa comunicare o forse solo perché ha la pelle nera? E i farmaci che hanno usato sono controindicati, perché Pierre è come tutti gli autistici un paziente fortemente allergico”.

Nessuno si capacita di come sia stato possibile scambiare quel ragazzone per uno spacciatore. “Una pattuglia lo ha considerato un trafficante di droga – continua Montinari – Come è possibile che nessuno si sia accorto che si trattava di un ragazzo autistico? Anche un ignorante si renderebbe conto del problema di questo ragazzo, è impossibile che i medici non lo abbiano capito. Non so chi siano i poliziotti che l’hanno fermato, cercheremo di scoprirlo. Dobbiamo capire su quale base hanno ipotizzato che Pierre potesse avere degli ovuli nello stomaco”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche