La prima spedizione giapponese nell’Antartide del 1910-12

Guide

La prima spedizione giapponese nell’Antartide del 1910-12

E’ poco noto alle persone che i giapponesi abbiano portato una propria spedizione in Antartide tra gli anni 1910 e 1912.

Anche se non è successo durante la loro prima stagione di viaggio, al loro secondo tentativo sono sbarcati a terra. La loro spedizione è una meraviglia di ingegnosità visto che l’hanno fatta con un equipaggio di soli 18 uomini, e uno staff di spedizione di 13, portando il totale a 31 uomini che fecero il viaggio.

La spedizione è così poco conosciuta, che si è raccontata in un solo libro di Chet Ross, che è ora considerato un libro raro e fuori stampa, con solo 290 esemplari al mondo.

La spedizione dei giapponesi in Antartide è stata guidata dal tenente dell’esercito Nobu Shirase a bordo della nave “Kainan Maru”.

Dopo aver lasciato il Giappone, nel dicembre del 1910 raggiunsero la barriera di ghiaccio il 26 febbraio 1911 e poi attraversarono il Mare di Ross. Questo particolare momento dell’anno è considerato tardo nella stagione e infatti furono costretti a ritirarsi e a navigare verso Sydney in Australia dove trascorrere l’inverno.

Durante questo periodo ci sono stati alcuni cambi di personale ma per la maggior parte, l’equipaggio è rimasto lo stesso.

Degli uomini che facevano parte della spedizione, solo diciotto facevano parte dell’equipaggio del Kainan Maru, mentre gli altri tredici erano parte del reparto scientifico, che comprendeva non solo gli scienziati, ma anche addestratori di cani da slitta e uomini specializzati in abbigliamento. Si tratta di una straordinaria piccola quantità di uomini per aver assunto un tale viaggio pericoloso. Comunque se ne andarono in Australia per svernare e alla fine della stagione fecero il loro ritorno in Antartide nel tentativo di raggiungere nuovamente la terra ferma.

Essendo arrivati nel momento più favorevole dell’anno il loro secondo tentativo si è rivelò un successo e il capo della spedizione Nobu Shirase messo gli occhi sull’ esplorare le Terre di re Edoardo VII. La spedizione sbarcò e si incamminò verso la Alexandra Range dove effettuarono uno studio dettagliato della regione.

Questa piccola spedizione poco conosciuta è stata un trionfo per il popolo giapponese e per il capo della spedizione Nobu Shirase. Quando la squadra è tornata approdò a Yokohama il 20 giugno del 1912, essi furono gli eroi della prima spedizione antartica giapponese.

Anche se altre spedizioni successive avrebbero seguito, questa era la prima volta che le persone dalle isole giapponesi si avventurarono in Antartide, anche se purtroppo è un fatto poco noto alla maggior parte del mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...