La primavera più piovosa degli ultimi 75 anni COMMENTA  

La primavera più piovosa degli ultimi 75 anni COMMENTA  

Giugno normalmente annuncia l’arrivo della calura estiva, ma il tempo del 2013 capriccioso sta alimentando nuova ossessione meteorologica. Nel nord-ovest, secondo la Società meteorologica italiana, i residenti hanno avuto il più freddo maggio dal 1991. In gran parte del nord-est, la primavera è stata la più bagnata degli ultimi 75 anni. Una tappa di montagna della corsa ciclistica Giro d’Italia è stato cancellata a causa della neve e del ghiaccio. Località balneari in Toscana sono state inondate. Molti agricoltori hanno subito un danno enorme per i loro raccolti.


Ora, che arriva giugno, dovrebbe essere tecnicamente estate. “L’anno scorso, in questo periodo, stavamo andando al mare. All’inizio di giugno siamo andati giù per i Fori Imperiali e preso il sole”, ha dichiarato Mario Ramelli, un fiorista all’angolo della strada nel centro di Roma. Il brutto tempo di questa primaverea è stato un argomento di conversazione con molti dei suoi clienti. “Quando è orrido e umido, le persone fretta da”, ha detto Ramelli. “Non è un bene per il lavoro.”

In paesi come la Gran Bretagna, dove il tempo variabile è un dato di fatto, i prossimi eventi meteorologici sono sempre stati un argomento preferito di conversazione. Ma tra gli italiani, sembra aver creato quello che una rivista ha chiamato l’ultima ossessione nazionale di questa cosiddetta primavera maledetta.


“Così come un paese di santi, poeti e navigatori, ora siamo un popolo di meteorologi,” ha dichiarato la rivista Panorama. “Più piove”, si noti, tristemente, “più diventiamo come gli americani, dipendenti dalle previsioni del tempo e si parla solo di questo.”

Certo, il cielo grigio ha inaugurato un momento di boom per la serie di applicazioni meteorologiche e siti web. “Stiamo assistendo ad una crescita esponenziale”, ha detto Antonio Sanò, direttore del IlMeteo.it. Ha detto che il sito ha quasi raddoppiato il numero quotidiano di visitatori unici, da 1,8 m l’anno scorso a 3m di quest’anno, ed era arrivata anche 6m in periodi particolarmente maliziosi.


Oltre a dare le previsioni, siti come IlMeteo.it consigliano anche su come far fronte con il tempo variabile – per non parlare dei disturbi fisici e psicologici che alcuni sostengono che può provocare.

L'articolo prosegue subito dopo

“Molti italiani, un 2 milioni stimati, sembrano soffrire di ‘mal di primavera’”, ha scritto il sito. “I sintomi sono:stanchezza, cattivo umore, ansia, irritabilità e mancanza di concentrazione.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*