La Procura di Taranto critica il governo sul caso Ilva

Attualità

La Procura di Taranto critica il governo sul caso Ilva

Non c’è pace per l’Ilva e tutti i problemi che ruotano intorno al tormentato caso della grande azienda siderurgica italiana, più che mai ricco di colpi di scena.

La Procura della Repubblica di Taranto è ora molto critica verso il cosiddetto decreto legge sull’Ilva del governo (dimissionario) Monti, perché configura un danno ai principi di obbligatorietà dell’azione penale e dell’indipendenza del Pubblico Ministero (norme costituzionali).

Queste doglianze sono contenute nel ricorso della Procura tarantina alla Corte Costituzionale. Non era compito del governo, si afferma, rendere possibile il proseguimento della produzione Ilva a tempo indeterminato. Con rischi per la salute.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche