La Procura indaga sul crollo a casa Gramsci

Torino

La Procura indaga sul crollo a casa Gramsci

La Procura di Torino sta indagando sul crollo parziale che si e’ verificato ieri a casa Gramsci, dove erano in corso dei lavori di ristrutturazione.

Il crollo di parte della facciata all’altezza del quinto piano del palazzo dove visse il fondatore del partito comunista, Antonio Gramsci, e’ stato preceduto da alcuni scricchiolii che hanno consentito agli operai che stavano lavorando di allontanarsi in tempo. Nel crollo erano rimaste danneggiate alcune auto parcheggiate sotto lo stabile.

Il fascicolo, per ora a carico di ignoti, e’ per disastro colposo. Il pubblico ministero, Raffaele Guariniello, ha gia’ incaricato un ingegnere del Politecnico e l’Asl di fare le verifiche del caso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...