La regione contro il decreto Monti e gli orari dei negozi COMMENTA  

La regione contro il decreto Monti e gli orari dei negozi COMMENTA  

Centro Commerciale I Gigli
Centro Commerciale I Gigli

La Regione Toscana dice no alla liberalizzazione degli orari di negozi, bar e centri commerciali.

Infatti da oggi è entrato in vigore il decreto Monti che stabilisce la totale liberalizzazione degli orari di apertura e chiusura di tutte le attività commerciali. Grazie al decreto da oggi bar e ristoranti, negozi e supermercati, ma anche centri commerciali potranno stare aperti 24 ore su 24 365 giorni all’anno.


La Regione Toscana ha deciso di presentare ricorso alla Corte Costituzionale contro il provvedimento. Inoltre la Regione ha anche intimato ai Comuni che questi sono obbligati a rispettare la leggere regionale approvata proprio lo scorso 27 dicembre. Questa nuova legge regionale infatti non prevede aperture illimitate, bensì un’apertura di massimo 13 ore giornaliere, ribadendo che le aperture straordinarie nei giorni festivi come Natale e Capodanno sono subordinare a deroghe particolari.


Al momento i Comuni non hanno ancora deciso da che parte stare, anche perchè hanno paura che adottando la legge regionale possano andare incontro a richieste di risarcimento da parte di catene e centri commerciali, che già si stanno attrezzando per mettere in pratica il decreteo Monti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*