La ricerca: il sesso al volante non è così raro

Attualità

La ricerca: il sesso al volante non è così raro

eros-erbe-fitoterapia

Lo scorso settembre 2013 un video amatoriale è finito su You Tube, una coppia americana in atteggiamenti espliciti nel proprio mini-van, in corsa su una superstrada alla periferia di Chicago. Una recente ricerca sembra confermare che il sesso al volante non sia poi così raro, almeno negli Stati Uniti.

Parliamo proprio di amplessi alla guida, secondo un’indagine della Harris Interactive, commissionata dalla company Scout Gps e i cui risultati sono stati ripresi anche daUsa Today, condotta su 1832 adulti statunitensi, l’11% ha ammesso di aver sperimentato almeno una volta nella vita il sesso alla guida.Al volante, quindi, oltre a chi si trucca, chi parla al telefonino, chi mangia, esiste anche chi si dedica ai piaceri della carne, forse perché questo genere di impresa sessuale, indubbiamente pericolosa, potrebbe essere particolarmente eccitante proprio per via dell’alto tasso di rischio e di trasgressione. Tanto che se per alcuni è forse soprattutto una fantasia erotica,ma per altri non c’è nulla di meglio che concretizzarla.

Secondo l’indagine già citata, sono gli uomini a confessare la passione su quattro ruote in movimentopiù facilmente delle donne (il 17% contro il 5%).

I più propensi sarebbero inoltre i soggetti tra i 35 e i 44 anni, che precedono, forse un po’ a sorpresa, i più giovani, quelli tra i 18 e i 34 anni d’età.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche