La rivalutazione delle pensioni

Economia

La rivalutazione delle pensioni

nullSu questo terreno della perequazione automatica si registrano alcune distorsioni con ricadute negative
nelle tasche dei pensionati. Anzitutto si tiene conto dell’inflazione programmata notevolmente inferiore rispetto a quella reale; poi la percentuale di aumento della perequazione viene ridotta in relazione agli scaglioni di importi pensionistici. Da ultimo con la Manovra salva Italia si giunge anche alla non applicazione della percentuale di aumento quando la pensione supera due volte il trattamento minimo Inps. Occorre anche notare che quanto non ottenuto nella perequazione 2012 si trasforma in una perdita secca per la rivalutazione degli anni successivi. La percentuale di incremento delle pensioni per il
2012 è pari al 2,60% in via previsionale (il relativo decreto ministeriale è in corso di pubblicazione).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche