La rivolta di Piazza Taksim COMMENTA  

La rivolta di Piazza Taksim COMMENTA  

Centinaia di poliziotti turchi hanno assediato la Piazza Taksim a Istanbul, il sito degli scontri che stanno avvenendo contro il governo. Le agenzie hanno riportato le testimonianze di persone che raccontano che la polizia nella giornata di martedì, dietro i loro veicoli, ha lanciato lacrimogeni per far sgomberare dei gruppi di protestanti che stavano occupando la piazza contro un provvedimento per risanare un parco nelle vicinanze. Il governatore di Istanbul, Huseyn Avni Mutlu, ha detto su Twitter che la polizia era lì solo per rimuovere i striscioni e cartelli. La polizia, schierandosi armata di scudi, è andata oltre le barricate posizionate dai protestanti in Piazza Taksim e ha bloccato tutte le uscite.

Un comunicato fatto dall’ufficio di Mutlu ha detto che lo scopo dell’intervento era rimuovere gli striscioni dei vari gruppi presenti in piazza, che sembravano fossero sotto assedio, il che risulta essere negativo per l’immagine del paese agli occhi del mondo e porta a una reazione da parte della società.

La polizia ha lanciato idranti e lacrimogeni in risposta alle grandinate di pietre, bombe Molotov e fuochi da parte dei protestanti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*