La salmonella nei neonati COMMENTA  

La salmonella nei neonati COMMENTA  

Come gli adulti, i bambini possono soffrire di intossicazione alimentare dopo aver mangiato cibi contaminati. In effetti, i casi di salmonella sono più alti tra i bambini, di età compresa da 3 mesi a 11 mesi. La salmonella è un batterio che può portare a intossicazione alimentare.


Cause
In genere, i neonati contraggonl la salmonella dopo aver mangiato cibi contaminati, come la carne cruda o poco cotta, uova crude o poco cotte e latte non pastorizzato. I rettili portano anche la salmonella, quindi gli animali domestici non sicuri in case con neonati o bambini piccoli.


Sintomi
I sintomi di intossicazione alimentare sono: diarrea, vomito, crampi addominali, nausea e febbre.

Trattamento
Limitare cibi e bevande per circa 3-4 ore. I sintomi di solito durano 2-7 giorni. Chiamare immediatamente il pediatra se il bambino mostra segni di disidratazione, ha la diarrea sanguinante, è confuso, debole, o insensibile, o ha allucinazioni o problemi di respirazione.


Prevenzione
Non alimentare il vostro bambino con carne crude o uova poco cotte. Quando si introduce il latte di mucca, assicurarsi di utilizzare il latte pastorizzato. Lavarsi sempre le mani prima di preparare i cibi e non lasciare mai cibi cotti non refrigerati per più di 2 ore. Assicurarsi che le carni vengono cotte completamente.

L'articolo prosegue subito dopo


Allattamento al seno
Uno studio di FoodNet effettuato nel corso del 2002 al 2004 ha rilevato che l’allattamento al seno ha contribuito a ridurre gli incidenti di salmonella tra i bambini fino a 11 mesi di età, ma era più disponibile in lattanti sotto i tre mesi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*