La saudade di Maicon

Inter

La saudade di Maicon

Maicon ad inizio stagione ha lasciato l’Inter e l’Italia per l’Inghilterra; il giocatore nerazzurro era divenuto una colonna della squadra nerazzurra dove in 6 anni aveva vinto 4 scudetti, 2 coppe Italia, 3 supercoppe italiane, 1 Champions League e 1 coppa del mondo per club; un palmares invidiabile.

Anche a livello tecnico il terzino è considerato come uno dei più forti nel mondo; certo gli anni passano e le energie spese sulla fascia hanno lasciato il segno, l’impatto con il calcio inglese è stato meno devastante di quanto lo fu quello italiano e bisogna anche sottolineare che il giocatore è attualmente infortunato.

La sensazione è che Maicon sia stato un poco obbligato a cambiare casacca dai suoi procuratori, certo l’ingaggio all’Inter era certamente inferiori a quello offerto dalle sirene d’oltremanica, ma il giocatore si è trovato catapultato in un nuovo ambiente con un tipo di gioco diverso a quello a cui era abituato.

I brasiliani parlano di saudade quando descrivono la malinconia che li affligge quando sono lontani dalla loro terra, forse un poco di saudade Maicon l’ha provata in occasione del derby.

Quel giorno l’ex nr.

13 nerazzurro era presente in tribuna per assistere al derby, una partita che lo aveva spesso visto protagonista; chissà quali pensieri hanno attraversato la sua mente.

E’ certo fantacalcio ma chissà che non abbia anche pensato di chiedere a Moratti e Branca se potevano esserci i presupposti per un suo ritorno ….

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.