La Scala riapre in settembre con Il Flauto Magico di Mozart

Cultura

La Scala riapre in settembre con Il Flauto Magico di Mozart

La Scala riapre in settembre con Il Flauto Magico di Mozart
La Scala riapre in settembre con Il Flauto Magico di Mozart

Mentre il coro, il balletto e la troupe sono in tour tra Russia, Giappone e Cina, il Teatro La Scala riaprirà dopo la pausa estiva per presentare Il Flauto Magico di Mozart.

Il Teatro La Scala di Milano riaprirà i battenti, subito dopo la pausa estiva, il 2 settembre, per la precisione, con Il Flauto Magico di Mozart. L’opera curata dal regista Peter Stein, che ha anche portato a termine un progetto con gli studenti dell’accademia.

Lo scopo è portare un progetto simile ogni anno con un regista famoso – quest’anno tocca a Stein e un regista che sia conosciuto e amato al grande pubblico.

In questo caso ci sarà l’ungherese Adam Fischer, che ha fondato l’orchestra austro-ungarica Haydn. “La sfida è insegnare ai cantanti come recitare la prosa”, ha detto il direttore, dal momento che Il Flauto Magico non è un melodramma, in quanto per il 50% è una opera parlata.

Il cast completo non apparirà sul sito de La Scala.

Comunque, Pamina sarà interpretata dall’egiziana Fatma Said, la prima egiziana a vincere una borsa di studio all’accademia e con performance a La Scala che includono Cenerenentola e Co2, una nuova opera di Giorgio Battistelli.

Inoltre, vi saranno i vari studenti di ogni classe sul passato che contribuiranno all’opera, che sarà in scena fino al 26 settembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche