La seconda morte in due giorni al Gp di Macau

Attualità

La seconda morte in due giorni al Gp di Macau

16 novembre – Il Grand Prix di Macau ha subito il secondo incidente in due giorni quando l’autista della macchina del tour Hong Kong è morto in un incidente durante le qualificazioni, come ha detto gli organizzatori.

Gli organizzatori hanno raccontato in un comunicato che la Chevrolet, che si è scontrata contro le barriere e ha preso fuoco, ha dovuto essere tagliata per estrarre Phillip Yau Wing Choi dopo l’incidente .

“Alle 13, 19, è satto rimosso dalla cmacchina, alle 13, 20 è stato trasportato in ospedale in ambulanza, dove è stato ricoverato alle 13, 24. E’ morto in seguito alle ferite riportate, alle 13, 51”, a detta degli organizzatori.

Il portoghese Luis Carreira è morto giovedì in ospedale dopo che la sua macchina ha subito un incidente nelle qualificazioni del grand prix.

Il coordinatore Antunes ha difeso la sicurezza del circuito dopo che Carreira è diventato la prima vittima dopo 7 anni.

Ha raccontato al China Morning Post: “In oltre 60 anni di Grand Prix, il record può essere considerato accettabile”.

Quest’anno è la 59 edizione dell’ evento sportivo della durata di 4 giorni, il cui culmine è la corsa della Formula Tre.

Il Grand Prix di Macau F3 è considerato un primo mattone per tutti i giovani autisti che vogliono far parte della Formula Uno.

I vincitori precedenti includono i grandi della F1 come Ayrton Senna e Michael Schumacher.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche