La sicurezza stradale entra nelle scuole, al via progetti speciali COMMENTA  

La sicurezza stradale entra nelle scuole, al via progetti speciali COMMENTA  

sicurezza stradale

Per cercare di ridurre gli incidenti, l’educazione stradale entra nelle scuole. I Ministeri dell’Istruzione e delle Infrastrutture e dei Trasporti sono sicuri che le classi siano il luogo migliore per imparare la sicurezza stradale, i progetti educativi verranno svolti in collaborazione con la polizia locale e sono indirizzati sia ai più piccoli con pratiche di guida in bicicletta che ai più grandi con pratica di guida su motorini e scooter, prevedono addestramento sull’uso dei trattori agricoli e forestali per gli studenti di agraria.

Verranno utilizzati materiali didattici, video tutoriali e cortometraggi, come quello di Andrea Lucchetta “Il sogno di Brent” che propone il problema della disabilità causata da incidente stradale, il tutto disponibile ai docenti sul sito del Ministero dell’Istruzione e de “Il portale dell’automobilista.it”, inoltre il personale dei Ministeri si recherà personalmente dai ragazzi presentando il Codice della Strada e chiedendo la loro collaborazione alle modifiche da proporre alla Commissione del Senato.

Altri progetti verranno proposti in collaborazione con le federazioni sportive. Intanto a Firenze è stato presentato da pochi giorni il progetto “Icaro 15” (alla sua quindicesima edizione) che quest’anno avrà come tema la sicurezza in bicicletta.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*