La Siria ha caricato armi chimiche nelle bombe attendendo l’ordine di attacco da Assad

Attualità

La Siria ha caricato armi chimiche nelle bombe attendendo l’ordine di attacco da Assad

Gli ufficiali americaai dicono che i militari siriani hanno caricato armi chimiche attive nelle bombe e che ora attendono un ordine da parte del presidente Assad per usare le armi mortali contro il proprio popolo.

La NBC News riporta che mercoledì i militari siriani hanno caricato del gas nervino in bombe che potrebbero essere distribuite dalle dozzine di aerei.

L’uso più elevato di gas nervino è stato nel 1988 quando le forze dell’ex presidente dell’Iraq, Saddam Hussein, hanno ucciso più di 5.000 curdi in un attacco singolo.

Comunque, gli ufficiali americani hanno raccontato che le bombe non sono state ancora caricate per gli aerei, aggiungendo che se Assad dà l’ordine “il mondo esterno non può fare nulla per fermarlo”.

Per mesi, l’amministrazione di Obama ha descritto il regime di Assad sul punto del collasso. Se il governo siriano accettasse tutto ciò, sarebbe la prima nazione a possedere armi distruttive di tale portata.

Il segretario di Stato Hillary Clinton ha avvisato che la prossima settimana Assad potrebbe usare queste armi contro il suo stesso popolo.

Dopo un incontro con i ministri della Nato a Bruxelles, Clinton ha detto “I nostri obiettivi devono concentrarsi sul fatto che Assad potrebbe tornare alle armi chimiche, o potrebbe perdere il controllo in favore dei gruppi che ora collaborano con la Siria”.

Alla fine dell’incontro, il segretario generale della Nato Rasmussen, ha affermato che la comunità internazionale potrebbe eseguire comandi militari contro Assad e le sue forze.

“L’uso delle armi chimiche sarebbe inaccettabile per l’intera comunità, e se nessuno ricorre a queste terribili armi, mi aspetto una reazione immediata della comunità internazionale”, ha detto Rasmussen.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche