La storia del can can COMMENTA  

La storia del can can COMMENTA  


Il can can è una danza coreografata diventata popolare nel XIX secolo, quando è stata introdotta al Moulin Rouge, un nightclub di Parigi. Il can can è diventato famoso grazie al film e alle versioni sul palco del celebre balletto.

Gli inizi:
una delle immagini più rilevanti del can can è stata trovata in un fregio di una tomba egizia in un periodo tra il 2500 e il 2530 d.C., raffigurante dei ballerini che con le gambe si davano dei calci in testa.

Evoluzione:
il can can si è poi trasformato in una danza cortigiana per sedurre i clienti. Inizialmente veniva ballata dagli uomini che avrebbero poi ballato con le donne per inscenare un ballo provocante che si è poi evoluto in una danza degna di rispetto ballata solo dalle donne.

Le caratteristiche:
I calci, le larghe donne sono alcuni degli elementi tipici del can can. I calci sono alcuni degli elementi tipici dell’atletica aggiunti per produrre una performance eccitante.

L'articolo prosegue subito dopo

La musica:
il can can si balla in un tempo di 2/4. La musica di Offenbach dal balletto “La gaite Parisienne” è la tipica musica del can can.
Le influenze:
i movimenti del can can sono stati influenzati dalla danza acrobatica e in particolar modo dalle performance sia di Mazurier che di Jocko il Monkeyn alla rivista Parigina. I costumi e i movimenti sono stati influenzati anche dalla politica, la moda e la moralità del periodo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*