La storia simbolo del pianoforte della stazione Centrale COMMENTA  

La storia simbolo del pianoforte della stazione Centrale COMMENTA  

Pianoforte-Stazione-Napoli-Centrale-660x375
Pianoforte-Stazione-Napoli-Centrale-660x375

E’ stato vandalizzato pochi giorni fa da uno squilibrato il pianoforte della Stazione Centrale di Napoli

“Grandi stazione” annuncia: “sarà riparato molto prima dei tempi previsti”

L’INIZIATIVA – Quando, un anno fa circa, “Grandi Stazioni”, per conto delle ferrovie dello Stato, inaugurò da Venezia l’iniziativa “Pianoforti condivisi”, in pochi si sarebbero immaginati un episodio del genere. Eppure l’iniziativa sembra funzionare: mettere, come fanno da tempo a Londra, un pianoforte in ogni grande stazione italiana, pianoforte di tutti e per tutti. Chi vuole lo suona. Anche a Napoli, una città dove al pianoforte è addirittura dedicato un festival annuale, il “piano smart city”, fino a pochi giorni fa.

LA ROTTURA – La mattina del primo novembre, un uomo in evidente stato di alterazione psichica, è giunto in stazione e ha iniziato a distruggere il pianoforte condiviso che da oltre 10 mesi allietava la vita dei passeggeri della stazione. E’ stato fermato quanto prima dalle forze dell’ordine che hanno in stazione una delle loro sedi ma il danno era ormai fatto. Il pianoforte non poteva più suonare, era stato gravemente danneggiato

LA RIPARAZIONE – I cittadini di Napoli, la radiazza di Radio Marte, condotta da Gianni Simioli,  e i social network si sono subito attivati con una colletta per comprare un pianoforte nuovo, ma Grandi Stazioni annuncia che non ce ne sarà bisogno.

“Ripareremo il pianoforte in loco grazie a dei professionisti e contiamo di riuscirci assai prima dei tempi previsti di 30 giorni”. La notizia è stata data dall’addetta stampa Letizia Ciancia. In cuor di chi scrive, si spera che la notizia sia vera. Poche cose sono efficaci come la valorizzazione in una sede popolata, di vita e di passaggio, come una stazione., E una città come Napoli, che dalla musica ha un rapporto viscerale, tanto da esserci addirittura leggendariamente nata, non può subire per troppo un smacco del genere.

Leggi anche

About Modestino Picariello 634 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+

1 Trackback & Pingback

  1. La storia simbolo del pianoforte della stazione Centrale | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*