La trama del film Arancia Meccanica COMMENTA  

La trama del film Arancia Meccanica COMMENTA  

Arancia Meccanica è un film del 1971 inglese scritto, prodotto e diretto da Stanley Kubrick. Nella futuristica Londra, Alex (Malcolm McDowell) è il leader della sua banda , Georgie ( James Marcus ) , Dim ( Warren Clarke ) e Pete ( Michael Tarn ) . Una notte si impegnano in una serata di “ultra- violenza “, tra cui la lotta contro una banda rivale guidata da Billyboy (Richard Connaught). Rubano una macchina, guidano per la casa di campagna dello scrittore F. Alexander ( Patrick Magee ), dove hanno battuto il signor Alessandro, fino al punto di paralizzarlo per tutta la vita. Alex poi stupra la moglie (Adrienne Corri ) mentre canta la canzone ” Singin ‘ in the Rain “.

La madre sprona Alex ad andare a scuola, ricordandogli che non ci è andato mai durante la settimana. Alzatosi da letto, Alex scopre che la madre ha fatto entrare in casa il signor Deltoid, suo ispettore giudiziario minorile: Deltoid gli ricorda che è già stato condannato una volta, e un’altra eventuale condanna lo porterebbe non più al minorile ma in carcere. Alex spudoratamente tranquillizza Deltoid, affermando di essersi tenuto lontano dai guai e che la polizia non è sulle sue tracce.

In seguito Alex esce e si reca in un negozio di dischi per ritirare una sua ordinazione e al bancone vede due belle ragazze che decide di invitare a casa “per ascoltare la musica” e, giunti a destinazione, i tre hanno un rapporto sessuale col sottofondo del Guglielmo Tell di Gioachino Rossini. Più tardi, scendendo le scale del suo condominio, Alex trova i Drughi ad aspettarlo: Dim si mostra sarcastico e Alex non accetta il suo atteggiamento, ricambiando minaccioso le sue battute ma Georgie, un altro Drugo, lo blocca dicendogli che ci saranno delle novità; la prima è quella che Alex non dovrà più sfottere Dim, la seconda è il dissenso sulla spartizione del bottino delle scorrerie della banda, che finisce per la maggior parte nelle mani di Alex, e infine accenna a un piano per un furto da consumarsi quella stessa notte. L’idea è quella di rapinare, con le stesse modalità della “visita a sorpresa”, una casa, adibita a clinica per dimagrire, dove vive l’attempata proprietaria, sola in compagnia di un grande numero di gatti; la sera stessa i quattro si presentano alla porta ma la donna, allarmata dal precedente episodio di violenza appreso dai giornali, decide di non aprire e di chiamare la polizia. Alex nel frattempo è già entrato da una finestra e, dopo uno scambio di feroci battute, i due accennano a una rissa: lei armata di un soprammobile e lui con una scultura a forma di fallo, con la quale la colpisce. Una volta uscito, udendo le sirene della polizia, suggerisce ai Drughi di fuggire ma i tre lo stanno aspettando e Dim lo colpisce con una bottiglia di latte in faccia, lasciandolo ferito in balia della polizia.

Arrestato, viene dapprima picchiato dai poliziotti che mal sopportano la sua strafottenza e poi, appresa la notizia da Deltoid, nel frattempo sopraggiunto, della morte della donna, riceve da questi uno sputo in faccia, dovuto alla rabbia per il suo fallimento.

L'articolo prosegue subito dopo

Dopo un breve processo viene condannato a 14 anni di carcere per omicidio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*