La trama del film Io non ho paura COMMENTA  

La trama del film Io non ho paura COMMENTA  

Nel sud Italia, Michele, un ragazzo di dieci anni, s’imbatte mentre sta giocando in un bambino incatenato in una buca nascosta fuori dal villaggio.

Capisce subito che deve esserci qualcosa di brutto dietro a questa storia ma ha paura di parlarne a casa.
Il padre di Michele, Don Pino Amitrano, infatti è un camionista che non è quasi mai a casa e quando c’è non ha tempo per i suoi figli ma si dedica agli amici; la madre, Anna, non si occupa molto di Michele e lo lasci libero di fare ciò che vuole purchè no si metta nei guai.

Durante una delle tante gite in bicicletta Michele trova Filippo un bambino che si trova incatenato in una buca. Filippo è diventato cieco a causa del buoi e dice cose molto strane, solo in quel posto sta impazzendo.

Michele rimane inizialmente spaventato ma poi è irresistibilmente attratto da Filippo e torna spesso a fargli visita. Di nascosto prende il cibo che avanza in casa e lo porta al ragazzino e più di una volta riesce a farlo uscire dal buco per respirare un po’ di aria.

L'articolo prosegue subito dopo

Scopre così che entrambi hanno la stessa età e i due diventano buoni amici. Una sera Michele sente il padre parlare con degli amici e scopre che Filippo si trova in quella buca perchè è stato rapito in quanto figlio di una benestante famiglia del nord. Il coraggio di Michele , così piccolo ma così determinato, daranno una svolta inaspettata alla vicenda.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*