La trama del film La vita é bella

Guide

La trama del film La vita é bella

Nel 1938, Guido, un giovane uomo pieno di gioia, sogna di aprire una libreria, nonostante le vessazioni dell’amministrazione fascista. Si innamora di Dora, una maestra soffocata dalla conformità della famiglia che rompe il suo fidanzamento con un burocrate del regime fascista del tempo. Cinque anni più tardi, Guido e Dora hanno un figlio Giosué. Guido è ebreo. Viene deportato con suo figlio. Dora va volontariamente nel treno che li porta nei campi di sterminio dove Guido vuole fare di tutto per evitare l’orrore di suo figlio …
Roberto Benigni definisce il suo film come una favola, un racconto filosofico in cui Guido incontra e seduce la sua futura moglie, Dora. Anni dopo, hanno un bambino di nome Giosuè e, gli fa credere che le occupazioni del campo tedesco sono un gioco il cui obiettivo sarebbe quello di vincere un carro armato, uno vero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*