La vita è un viaggio COMMENTA  

La vita è un viaggio COMMENTA  

SEVERGNINI

 

 

La vita è un viaggio, e gli italiani  viaggiano soli. Com’è difficile trovare chi ci guidi, chi ci accompagni, chi ci  incoraggi. Siamo una nazione al valico: dobbiamo decidere se dirigerci verso la  normalità europea o tornare indietro.

Leggi anche: Recensione libro “Ma tu balli salsa?!?”

Siamo un Paese incerto tra immobilità e  fuga. Fuga all’estero, fughe tra egoismi e piccole ossessioni che profumano di  anestetico (ossessioni tecnologiche, gastronomiche, sportive, sessuali). “La  vita è un viaggio” non vuole indicare una meta.

Leggi anche: Intervista a Federico Russo, autore di “Marmellata #21”

Prova invece a fornire qualche  consiglio per la traversata. Suggerimenti individuali, non considerazioni  generali (o, peggio, generiche). La destinazione la decide chi viaggia. Ma una  guida, come sappiamo, è utile.

Per partire non servono troppe parole: ne bastano  venti, come i chilogrammi di bagaglio consentiti in aereo. Parleremo di  insegnamento, incoraggiamento, ispirazione. Parleremo di brevità e precisione,  qualità indispensabili in questi tempi affollati.

L'articolo prosegue subito dopo

Parleremo dell’importanza di  trovare persone di riferimento. Parleremo della gioia d’impegnarsi con gli altri  e, magari, per gli altri. Parleremo della saggezza di scoprire soddisfazione  nelle cose semplici. Parleremo di scelte, atteggiamenti, comportamenti, insidie  da evitare e consolazioni a portata di mano. Dopo “Italiani di domani”, un nuovo  libro come navigatore. Un navigatore ironico, affettuoso e preciso. L’autore,  ancora una volta, riesce a intuire il momento dell’Italia, le sue ansie e le sue  possibilità: e lo fotografa con implacabile lucidità.

Leggi anche

tombola_natale
Cultura

Numeri della tombola: quanti sono

La tombola nasce nel lontano '700 a Napoli da una disputa tra re Carlo e padre Gregorio, ecco come si gioca e quanti sono i numeri.   La tombola è un tradizionale gioco da tavolo, che viene praticato soprattutto nelle festività natalizie. Nata nella città di Napoli nel XVIII secolo, la tombola, è una sorta di gioco del lotto in versione casalinga, ed è praticata tramite un sistema di associazione tra numeri e relativi significati, in genere umoristici appartenenti alla “Smorfia”. Secondo la tradizione, questo gioco sarebbe nel 1734 da una diatriba tra il re Carlo di Borbone e padre Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*