La vita una curva a U: da 40 anni si è meno infelici

Style

La vita una curva a U: da 40 anni si è meno infelici

La felicità non è condizionata da particolari circostanze e non subisce oscillazioni in base alla cultura. Una ricerca condotta dal’università di Warwick ha preso in considerazione un campione di 50 mila adulti in Gran Bretagna, Australia e Germania, monitorando il loro livello di felicità nel corso degli anni. La ricerca porta alla conclusione di altri studi realizzati sull’argomento: l’andamento della gioia non risente dell’ambiente esterno, è un fenomeno universale.

La prima parte della vita (rappresentata da una curva a U) trascorre in rapida discesa, ossia da quando si abbandona l’adolescenza allo scoccare dei quaranta anni. Intorno alla metà dell’esistenza si tocca il punto più basso della curva, da allora in poi le cose migliorano notevolmente.

Pare che la felicità tenda ad aumentare con il progressivo passare degli anni, lo dice il “Telegraph” che ha pubblicato la ricerca in questione. La motivazione di questo assunto è stata fornita dalla scrittrice Diana Athill, che nel suo ultimo saggio ha scritto: “ il segreto della serenità è di evitare il romanticismo e aborrire la bramosia del possesso”.

Siamo d’accordo con lei, vero?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche