L’aggressore del disabile a Olbia si giustifica:”non era un disabile”

Cronaca

L’aggressore del disabile a Olbia si giustifica:”non era un disabile”

attacco dissabile Olbia

L’aggressore del giovane disabile a Olbia chiede scusa. La giustificazione su Facebook: “Non è un invalido”.

“Sottolineo, non è un invalido e l’accaduto non è privo di motivazioni seppur ugualmente ingiustificabile. Scusa alla mia famiglia e scusa agli amici e non, che hanno dovuto vedere questa m…a di video”. Queste sono le parole che ha pubblicato l’aggressore: Bachisio Angius su Facebook per chiedere scusa alla famiglia del giovane disabile: Luca Isone. Il 27enne di Sassari ha aggredito Isoni più volte, chi soffre una disabilità psichica diagnosticata. Il terribile fatto è accaduto lo scorso 10 luglio davanti la discoteca “La Luna” di San Teodoro, in provincia di Sassari. Secondo i medici: Isoni presenta fratture gravi, che richiederanno almeno 45 giorni per la guarigione completa.

Angius avrebbe ripreso l’atto atroce con il cellulare per, posteriormente caricare il video su Youtube e condividerlo su Facebook. L’unico scopo del giovane sarebbe vantarsi con gli amici.

Nonostante fossero presenti alcune persone durante l’attacco, solo i lavorati della discoteca hanno intervenuto per difendere Isoni. La famiglia di Luca ha denunciato immediatamente l’attacco alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nuoro. Vige ancora il segreto istruttorio sull’indagine, e sarà così fino alla chiusura del caso. Il ministro Maria Elena Boschi ha dichiarato di aver visto l’immagini dell’aggressione, e ha trasmesso la voglia di giustizia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...