Lago d’Aral: quasi scomparso

Viaggi

Lago d’Aral: quasi scomparso

Il lago d’Aral è praticamente scomparso. La Nasa mostra l’evoluzione della sparizione di uno dei laghi salati più grandi del mondo.

lago-aral

Navi arrugginite in mezzo ad un deserto, scheretri d’animali… Potrebbe essere la scena di un film western, ma putroppo è la realtà che possiamo trovare al lago d’Aral. Si tratta di uno dei laghi salati più grandi del mondo d’origine oceanica. Questo lago si trova nel confine tra l’Uzbekistan e Kazajistan, ma adesso è solo una vasta superficie di sabbia e navi arruginite. La causa: la cattiva gestione da parte dell’uomo di questa ricca risorsa naturale, che aimé è diventato un luogo abbandonato completamente.

Durante la guerra fredda, il governo sovietico ordinò il travaso dei due fiumi che nutrivano il lago d’Aral, por poter irrigare i nuovi campi di cotone che si trovano nell zona arida dell’Uzbekistan. Il secondo paese produttore di cotone al mondo, solo dopo gli Stati Uniti. Un manovra politica che però è costata troppo sia alla natura che all’uomo. Senza l’entrata costante d’acqua, il lago si è prosciugato fino ad avere solo il 10% d’acqua. Ma le brutte notizie non finiscono. Durante l’elaborazione dei campi di contone, furono utilizzati grandi quantità di diserbati, che hanno fatto che l’acqua e la sabbia siano altemente inquinate. Ma la gravità della situzione continua ad aumentare, giacché la polvere inquinata si sparpaglia ovunque a causa delle forti tempeste.

La Nasa ha pubblicato di recente l’immagini scatate dal satellite Terra. Nelle immagini satellitari possiamo vedere il forte declino del lago e come nel giro di 1o anni, l’invaso è quasi sparito. E’ vero che gli ultimi 10 anni sono stati micidiali, ma il cattivo stato del lago è conosciuto dal 1960, momento in cui il lago aveva il 75% meno dell’invaso. Per tutti questi motivi, il lago d’Aral è uno degli scempi naturali più gravi fatti dall’uomo.

1 / 6
1 / 6
evoluzione lago d'Aral
stato di abbadono del algo d'Aral
nave abbandonata
stato attuale del lago d'Aral
navi abbandonate nel lago daral
lago d'Aral progressione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...