L’alimentazione che aiuta i bambini a concentrarsi COMMENTA  

L’alimentazione che aiuta i bambini a concentrarsi COMMENTA  

Molti bambini hanno problemi di concentrazione. Sia che un bambino abbia un disordine da deficit d’attenzione per iperattività o che aabia solo qualche difficoltà a rimanere attento in classe, i cibi che mangia giocano un ruolo importante. Proprio come il cibo cambia il tuo umore, cambia anche il modo in cui pensi. Seguire una dieta sana ridurrà l’irrequietezza e migliorerà l’attenzione, soprattutto a scuola.


Colazione

I bambini devono sempre fare la colazione per mantenersi vigili. Una colazione ben bilanciata manterrà il livello di zuccheri nel sangue costante. Un bambino affamato non riuscirà a concentrarsi. Fai consumare ai bambini una colazione con cereali integrali, come l’avena. Aggiungi una banana, fragole o altra frutta. Per una colazione speciale, prepara dei pancake alla banana. Evita i cereali zuccherati e i carboidrati raffinati come il pane bianco.


Proteine

Una dieta ricca di proteine aiuterà a migliorare la concentrazione e l’attenzione durante il giorno. Esempi di cibi ricchi di proteine sono le uova, la carne, i fagioli e le noci. Prepara un sandwich al tacchino con pane integrale per il pranzo a scuola. Snack come striscioline di formaggio e noci aiuteranno le performance a scuola e l’energia. I cibi ricchi di proteine mantengono il livello di zuccheri nel sangue costante per tutto il giorno.


Carboidrati

I cibi ricchi di zucchero raffinato e i carboidrati semplici peggiorano l’attenzione. Evita di dare ai bambini dolci, zucchero e cibi fatti con farina bianca e riso bianco. Sostituiscili con carboidrati complessi come le verdure, la frutta e il riso nero. Se dai al bambino cibi ricchi di carboidrati, accoppiali con delle proteine. Un pranzo ideale è riso nero, broccoli e pollo alforno.

L'articolo prosegue subito dopo


Acidi grassi

L’aggiunta di acidi grassi omega 3 può migliorare la concentrazione dei bambini. Hanno anche il beneficio di mantenere i bambini sazi, e ciò migliora la concentrazione. Un bambino affamato può avere problemi di concentrazione. Il tonno, le noci, l’olio di oliva e il salmone contengono acidi grassi omega 3. Se il tuo bambino non vuole mangiare questi cibi, gli omega 3 sono anche disponibili come integratori.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*