L’amore gay nella Russia di Putin COMMENTA  

L’amore gay nella Russia di Putin COMMENTA  

L'amore gay nella Russia di Putin
L'amore gay nella Russia di Putin

“Non accettare sogni dagli sconosciuti”: il nuovo film di Roberto Cuzillo che affronta l’amore gay nella Russia di Putin.

Il giovanissimo regista Roberto Cuzillo torna con un nuovo lungometraggio di circa ’70 minuti a parlare d’amore gay. Lo aveva già fatto nel 2008 con “Senza fine”, storia di due donne, Chiara e Giulia, che cercano di avere un figlio tramite l’inseminazione artificiale.


“Non accettare sogni dagli sconosciuti” è ambientato nella San Pietroburgo delle leggi anti-gay di Putin del 2013. Il protagonista è un giovane nuotatore italiano, Massimo, che giunto in Russia per disputare una gara, incontra l’amore. Vladimir lavora come interprete nella delegazione italiana e tra i due è un vero e proprio colpo di fulmine. La scintilla amorosa diventa anche occasione per discutere circa l’impossibilità di vivere questa relazione, sulla libertà personale, sulla possibilità di mostrarsi per quello che si è. Massimo e Vladimir rappresentano due modi di vita e di pensiero totalmente opposti: mentre il nuotatore italiano vorrebbe vivere autenticamente senza celare la propria identità e anzi, speranzoso, che i suoi sentimenti possano essere palesati e accettati, Vladimir è consapevole delle enormi problematiche legate all’amore gay, specie nella sua nazione patria. Massimo incarna quindi l’emotività, Vladimir la razionalità.


La storia d’amore tra Vladimir e Massimo vuol quindi porre l’attenzione sui diritti dell’uomo oltre le convenzionali barriere sociali e culturali. Per farlo Roberto Cuzillo utilizza anche filmati storici di Lenin, di Stalin e di folle esultanti o anche il prototipo del macho Maciste nelle pellicole mute di produzione italiana.

«Il rispetto viene dalla testa, ma l’odio viene dal cuore. Nessun sentimento è completamente sotto il nostro
controllo». Questa una delle frasi, dette da Vladimir, fondamentali per lo svolgimento della storia e del film stesso.

L'articolo prosegue subito dopo

La presentazione della pellicola ci sarà il 10 Novembre alle ore 20.00 presso il Cinema Romano di Torino in occasione di “Rights on the movie”, la rassegna cinematografia sui diritti umani.

Leggi anche

Fast & Furious 9
Cinema

Fast & Furious 9: anticipazioni sul film

La fortunata saga di Fast & Furious, incentrata sul mondo delle corse, si sta preparando all’uscita del capitolo numero 9. Il franchise che ha come icone quelle di Vin Diesel e di The Rock, oltre ad alcune delle auto più belle che possiamo vedere al cinema, sta rilasciando di volta in colta piccoli pezzi di anticipazioni Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. L’amore gay nella Russia di Putin | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*