L’ape Maia: sigla ed episodi più belli COMMENTA  

L’ape Maia: sigla ed episodi più belli COMMENTA  

L’ape Maia è un anime per bambini co-prodotto nel 1975 dalla giapponese Nippon Animation e dall’austro-tedescaApollo Film. Nel 1980 l’anime arrivò anche in Italia e venne trasmesso su Rai 2, riscuotendo un enorme successo, passando poi anche su Canale 5, Junior Tv, Cinquestelle, Rai 2 e Italia 1.


L’anime è stato prodotto in due serie di 52 episodi ciascuna. In Italia sono stati trasmessi solamente 93 dei 104 episodi originali. De Agostini ha successivamente curato un’edizione integrale per il mercato DVD con tutti i 104 episodi originali.


hqdefault

Si sono fatte tante sigle su questo cartone animato, ma la più famosa è certo “Ape ape Apemaia“, testo di Luigi Albertelli, musica e arrangiamento di Vince Tempera, interpretata da I Pungiglioni e dal coro di Paola Orlandi.


La trama parla di una piccola ape dai capelli ricci e biondi, Maia, che dopo la nascita verrà affidata alle cure di un’ape adulta, Cassandra. Essendo molto curiosa, Maia si allontana dall’alveare e inizia a scoprire il mondo a modo suo in compagnia del suo migliore amico Willi, un piccolo fuco. I due amici inseparabili visiteranno posti nuovi e magnifici, con l’aiuto di altri animaletti.

L'articolo prosegue subito dopo


Non tutti forse sanno che l’anime è stato tratto dall’omonimo romanzo di Waldemar Bonsels, edito in italia da Kappa Edizioni nel 2011. Si tratta a tutti gli effetti di un romanzo di formazione, e infatti nel finale Maia risulta determinante per la salvezza dell’Alveare, proprio in funzione della maturazione della sua esperienza nel mondo esterno.

ape-maia-film

Nel 2014 è uscito nelle sale un film sull’Ape Maia, dal titolo italiano L’Ape Maia – Il film. Prodotto dalla Studio 100, in Italia il film è stato distribuito nei cinema dalla Notorious Pictures.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*