Lapo Elkann, ripreso durante un festino, fu vittima di una messinscena COMMENTA  

Lapo Elkann, ripreso durante un festino, fu vittima di una messinscena COMMENTA  

Lapo Elkann, il giovane rampollo della famiglia Agnelli, inchiodato anni fa da alcune riprese che lo immortalarono in compagnia di transessuali in preda all’alcol e all’assunzione di sostanze stupefacenti, fu ricattato da estorsori.


E’ la conclusione alla quale è giunta il Gup di Milano che a giugno emise una sentenza che condannò  i fratelli Enrico e Giovanni Bellavista e il padre Renato, rei di avere ordito un piano per estorcere denaro ad Elkann.


Lapo Elkann secondo la motivazione depositata dal Gup, “nel momento in cui era stato ripreso, era in stato confusionale ed era stato condotto all’interno di un’abitazione ove era stata creata ad arte una situazione compromettente”. In quella occasione il membro della famiglia Agnelli venne ripreso mentre partecipava ad un festino in compagnia dei due fratelli, poi condannati.

Per il Gup, quelle riprese, furono solo una messinscena.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Lapo Elkann, ripreso durante un festino, fu vittima di una messinscena | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*