L’Aquila, in dodicimila per ricordare vittime del sisma COMMENTA  

L’Aquila, in dodicimila per ricordare vittime del sisma COMMENTA  

Fiaccolata a L

Una lunga fiaccolata ha invaso il centro dell’Aquila, colpita cinque anni fa da un violento sisma che provocò 309 vittime. Dodici mila persone hanno sfilato per le vie della cittadina per non dimenticare le vittime del terremoto che nella notte tra il 5 e il 6 Aprile 2009 sconvolse l’Abruzzo.

Non solo l’Aquila ha subito ingenti danni per il sisma (si contano circa 10 miliardi di euro di danni) ma anche i paesi limitrofi (sono 54 i Comuni che rientrano nel cratere sismico).

Dopo quasi duemila giorni dal terribile sisma i cantieri per la ricostruzione sono stati avviati, ma la rinascita sociale e commerciale dei centri storici sembra ancora lontana.

Oltre alle abitazioni civili danneggiate dal terremoto, all’Aquila ci sono 45 monumenti che aspettano di essere restaurati. Ancora promesse da parte del Governo: il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha assicurato che entro il 2019 a l’Aquila verrà ripristinata la normalità.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*