L’architettura tradizionale offre una solida base per la bioedilizia COMMENTA  

L’architettura tradizionale offre una solida base per la bioedilizia COMMENTA  

La costruzione di edifici sostenibili non sempre richiede l’uso delle più recenti tecnologie come i pannelli solari o i costosi materiali riciclati, ovvero il metodo standardizzato imposto agli studenti universitari.

Leggi anche: Zolfo e bucce d’arancia, la soluzione per depurare l’acqua dal marcurio

Architetti e designer di tutto il mondo stanno canalizzando la propria arte nella creazione di progetti di costruzione, che massimizzano il flusso d’aria, riducono il loro impatto sull’ambiente locale e offrono comfort ai residenti.

Leggi anche: Vortice di fuoco: il pompiere immortala un fire devil

Creativi, designer e architetti cooperano per comprendere come poter aggiungere gli elementi di design tradizionale al proprio portafoglio senza dover reinventare dei metodi di costruzione.

Negli Emirati Arabi, a breve distanza da Abu Dhabi, stanno consolidando l’ambizioso progetto di una eco-città, Masdar City, assolutamente all’avanguardia nello sviluppo sostenibile della penisola arabica.

L'articolo prosegue subito dopo

All’interno degli edifici del campus si trovano gli studenti universitari e gli scienziati che lavorano su ricerche di punta. La città è stata costruita utilizzando gli stessi elementi architettonici che hanno protetto i residenti per secoli: strade strette che accelerano il flusso d’aria, tagliate da angoli improvvisi che proteggono i pedoni dal caldo estivo bruciante. Le pareti spesse aiutano a mantenere freschi gli interni. Nel mezzo di un cortile c’è una massiccia torre del vento che aspira aria calda dall’alto e la trasforma in una leggera brezza che allevia i residenti seduti nel cortile ombreggiato. In estremo Oriente, la ditta di costruzione Takenaka utilizza le soluzioni “green” da 40 anni. L’azienda innovativa si riallaccia ad un epoca in cui i costruttori giapponesi non avevano altra scelta che usare le risorse disponibili. I materiali, infatti, sono di provenienza locale o riciclati e vengono usati per qualunque tipo di edificio, dai centri commerciali alle strutture sportive. L’eliminazione delle pareti portanti e delle travi riduce la quantità del materiale che serve per la costruzione. I balconi con le lamelle mobili sono un’altra caratteristiche che permette all’aria di circolare liberamente, necessaria per le estati umide del Giappone. Per secoli, i nativi americani del sud ovest usavano la terra sbattuta per costruire le loro case, dovendo far fronte a roventi estati e a gelidi inverni. La tecnica prevede una miscela di argilla e sabbia, che costituiscono i blocchi da costruzione. Questo tipo di mattoni attenua le forte oscillazioni di temperatura tra il giorno e la notte tipiche dell’Arizona e il New Mexico. Ma il materiale è diventato presto troppo costoso. Le creazioni di applicazioni tradizionali possono attraversare le frontiere e i continenti. I nostri antenati di tutto il mondo ci hanno fornito esempi in abbondanza per costruire un presente più sostenibile e confortevole.

Leggi anche

Style

Cosa regalare a Natale ai nonni

Natale 2016: tutte le idee regalo per augurare un felice e gioioso Natale ai vostri cari ed amati nonni Tra poco è Natale e già dai primi giorni di dicembre siamo alle prese con i regali, che idee, cosa acquistare, a chi fare i regali? Insomma, la nostra mente è così impegnata in modo tale da non dimenticare in alcun modo nessuno e non ritrovarsi gli ultimi giorni a dover correre di qua e di là per concludere gli ultimi preparativi natalizi. Certo è che scegliere i regali per ogni persona diversa e, soprattutto per i nostri cari familiari non Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*