L’arrivo di Vargas potrebbe spingere Lavezzi all’Inter

Inter

L’arrivo di Vargas potrebbe spingere Lavezzi all’Inter

Con la sosta natalizia che bussa imperiosamente alle porte, le attenzioni degli addetti ai lavori sono rivolte soprattutto agli intrecci di calciomercato, che potrebbero consegnare alla riapertura del massimo torneo squadre molto diverse da quelle attuali. L’Inter, naturalmente, non sfugge alla regola, tanto da essere stata chiamata ripetutamente in ballo, negli ultimi giorni, in tutta una serie di trattative, spesso legate l’una all’altra. E proprio da un intreccio delle ultime ore, potrebbe saltare fuori il nome del rinforzo di attacco atteso da Ranieri. L’acquisto di Edu Vargas da parte del Napoli, infatti, sembra congegnato in una ottica tesa alla cessione di La vezzi, in quanto pare difficile pensare che con l’arrivo del cileno, definito il nuovo Sanchez e accostato in passato anche all’Inter, il “Pocho” possa accomodarsi in panchina o che vi venga destinato il nuovo arrivato dopo il consistente esborso della società partenopea per averlo. Se Lavezzi dovesse finire sul mercato, come appare sempre più probabile anche alla luce dei malumori espressi di recente, proprio l’Inter diventerebbe una delle favorite nella corsa all’argentino, il quale potrebbe diventare la rampa di lancio ideale per riportare Pazzini agli estri di un anno fa e potrebbe dare nuova linfa ad un reparto prigioniero della crisi di Milito e della opacità di Forlan e Zarate. Costituendo, al contempo, la miglior risposta possibile all’acquisto di Carlitos Tevez da parte del Milan. A proposito dell’attaccante del Manchester City, sono da registrare alcune voci che vorrebbero anche Moratti in corsa per acquisirne le prestazioni, anche se sotto traccia. Da parte nostra, le registriamo per dovere di cronaca, ma con un certo scetticismo, anche se il calciomercato è da sempre il regno del ribaltone dell’ultima ora e nulla è mai da escludere sino a quando non viene messo nero su bianco.

Lavezzi
Lavezzi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...