Lascia figlia in auto per fare la spesa: denunciato 45enne
Lascia figlia in auto per fare la spesa: denunciato 45enne
Cronaca

Lascia figlia in auto per fare la spesa: denunciato 45enne

spesa

Una bimba di due anni è stata dimenticata in auto. Il padre, arrivato in un centro commerciale, lascia la bimba in auto per andare a fare la spesa.

Una bimba di due anni è stata dimenticata in auto. Il padre, arrivato in un centro commerciale, lascia la bimba per andare a fare la spesa. A notare la piccola sono alcuni clienti del negozio che hanno subito segnalato alle autorità la dimenticanza del padre. L’uomo, tornato dopo un quarto d’ora, ha dichiarato di essersi dimenticato della bambina nel parcheggio sotterraneo dello store. Viene subito denunciato. Questo succede a Monza, ma non è l’unico caso di genitori che si dimenticano dei figli nelle proprie auto.

Perchè si dimenticano i figli in macchina?

Alessandro Meluzzi, un medico chirurgo specializzato in psichiatria, cerca di spiegare il motivo per cui alcuni genitori si dimenticano totalmente dei figli in macchina. Il medico, sorprendentemente, spiega che dimenticare i propri figli in macchina può capitare a tutti . Può capitare anche al genitore più attento e amorevole. Quello che succede è infatti “un’amnesia” a cui veramente tutti possono essere soggetti.

Non è una questione morale ma neurologica.

Bimbi dimenticati in macchina, un problema internazionale

Un problema di amnesia può colpire tutti, motivo per cui questo problema si riscontra non solo su larga scala ma in tutto il mondo. Negli Stati Uniti i bambini che muoiono nell’abitacolo delle macchine sono tantissimi. La stima rivela che il numero si avvicina intorno ai 711 all’anno. I bimbi muoiono per svariati motivi, tra cui ipertermia, arresto cardiaco e asfissia. Dal 1998 ne muoiono con una media di 37 all’anno, uno ogni 10 giorni.

Un’associazione statunitense che si occupa della prevenzione e informazione dichiara che la maggior parte dei decessi riguarda i bambini che non superano l’età dei 3 anni. Nella maggior parte dei casi il genitore è convinto di aver portato il figlio all’asilo; una percentuale più inferiore riguarda quei bambini che si sono introdotti in auto da soli rimanendo accidentalmente intrappolati.

Mentre una percentuale ancora più inferiore si riferisce a quei genitori che lasciano volontariamente i bimbi in auto dimenticandoli poi successivamente a causa di altre varie distrazioni.

Necessarie precauzioni

Ci si domanda quanti bambini debbano ancora morire o semplicemente essere dimenticati prima di pensare di prendere seri provvedimenti. E’ già stata presentata una proposta di legge che attualmente risulta ancora ferma alla Camera. La proposta è stata presentata nell’ottobre del 2014 e prevede l’obbligo di inserimento di un dispositivo anti abbandono. In un mondo che oramai è dominato dalla tecnologia, non dovrebbe essere difficile installarne uno in tutte le macchine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche