L'aspirina: da antinfiammatorio a antitumorale - Notizie.it

L’aspirina: da antinfiammatorio a antitumorale

Salute

L’aspirina: da antinfiammatorio a antitumorale

E’ conosciuto come l‘antinfiammatorio per eccellenza, perchè è in grado di combattere gli stati flogistici e da raffreddamento con un’azione rapida ed efficace, ed è anche un antiaggregante piastrinico, con azione fluidificatrice del sangue. Il limite di questo farmaco, come è noto, è che provoca un aumentato rischio di sanguinamenti, proprio perchè aumenta la vischiosità ematica.

Tre ricerche dell’Università di Oxford hanno rilevato che si nota una riduzione di incidenza di neoplasie come quelle del colon-retto. Nel tumore del polmone sembra ridurre il rischio di sviluppare un cancro del 10-30%. La riduzione in incidenza si è notata anche in neoplasie su cui i dati erano dubbi: stomaco, vie biliari, pancreas e mammella.

L’aspirina dunque presenta un effetto protettivo sui tumori, garantendo una maggiore curabilità di quelli già manifestatisi. Il che apre nuove prospettive nella cura contro il cancro.

Irene Ferri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche