Il lato dark delle fiabe Disney: i veri finali dei film

News

Il lato dark delle fiabe Disney: i veri finali dei film

Dietro alla magia dei vari personaggi Disney si celano fantasia e inventiva che hanno reso i classici d’animazione dei film davvero indimenticabili. Ma in realtà, tutte quelle meravigliose pellicole che hanno segnato la nostra infanzia, nascondono un piccolo orrorifico mistero, ovvero sono tratte tutte da fiabe farcite di dettagli horror.

Infatti, il regno Disney ha aggiustato il tiro delle favole originali per adeguarle al mondo dei piccoli. Tuttavia, dietro ai sogni disneyani c’è ben poco per bambini. Non ci credete?

Ecco tutta la verità nascosta dietro i film Disney:

Ariel, la sirenetta

Nella versione originale di Andersen, il principe si innamora di un’altra ragazza, e invece di ucciderlo per farne fuoriuscire il sangue ai suoi piedi e tornare sirena, la sirenetta decide di uccidersi e di diventare schiuma di mare.

Cenerentola

Quando il granduca prova la scarpetta di cristallo alle due sorellastre, queste pur di riuscire a farsela calzare, pensano bene di tagliarsi una le dita del piede e l’altra il tallone.

Quando Cenerentola riuscirà a sposare il principe, gli uccellini beccheranno gli occhi delle due sorellastre, come punizione per la loro cattiveria e per le loro menzogne.

Il re leone

La storia è simile a un anime giapponese, ma la Disney ha sempre dichiarato di essersi basata sulla tragedia Amleto di Shakespeare, dove muoiono quasi tutti i personaggi coinvolti.

Aladdin

Nella fiaba originale (Alì Babà e i quaranta ladroni), Cassim, ovvero il padre di Aladdin, viene ucciso e squartato.

La bella addormentata nel bosco

Nella versione del 1634, scritta da Giambattista Basile, il principe non riesce a svegliare la principessa dal suo sonno, allora consuma un rapporto sessuale sbrigativo e se ne va via. La principessa, sempre dormiente, rimane incinta e dà alla luce due gemelli. Uno dei sue, succhiandole un dito, estrae la punta dell’arcolaio, svegliandola di colpo.

Hercules

Dopo aver avuto un rapporto clandestino con Zeus, la madre di Hercules dà alla luce il bambino che da adulto uccide il maestro di musica, poi sposa Megara e uccide tutti i suoi figli.

Red Toby

Si tratta dell’adattamento dal romanzo The fox and the hound di Daniel P.

Mannix. Nella versione originale, Toby muore durante una caccia alla volpe, mentre Red viene ucciso per sbaglio dal padrone di Toby.

Il gobbo di Notre Dame

Nella versione originale di Victor Hugo, Quasimodo tradiva Esmeralda, perché gli aveva detto di non poterlo amare. Esmeralda, così, muore impiccata in piazza e Quasimodo, pieno di rimorsi, si lascia morire di fame ai piedi della forca.

Pocahontas

In questo caso, si tratta proprio di una storia vera. Pocahontas non sposò Smith e venne rapita. Per un intero anno fu trattenuta a Henricus, l’odierna Chesterfield County. Si sa poco della sua vita lì, benché il colono Ralph Hamor scrisse che fu trattata con modi straordinariamente cortesi. Un pastore inglese, Alexander Whitaker, la introdusse alla cristianità e la aiutò a migliorare il suo inglese. Dopo che fu battezzata, il suo nome fu cambiato in Rebecca. Morì all’età di 22 anni.

Alice nel paese delle meraviglie

Il matematico, scrittore inglese e reverendo Charles Lutwidge Dodgson, noto col nome di Lewis Carroll, era solito raccontare storie ai bambini.

Tra loro c’era anche la piccola Alice Liddell. Non solo… l’autore di Alice nel paese delle meraviglie amava ritrarre bambine seminude. E stando ad alcune fonti, Lewis Carroll era un pedofilo e una persona orribile.

Peter Pan

Nella versione originale di J.M. Barrie, Peter Pan uccide tutti i bimbi sperduti una volta diventati grandi.

La principessa e il ranocchio

In alcune versioni di questa favola, l’incantesimo del rospo non si spezza con un semplice bacio, ma scaraventandolo contro un muro, decapitandolo o addirittura bruciandogli la testa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche