Latticello sulla pelle: come usarlo COMMENTA  

Latticello sulla pelle: come usarlo COMMENTA  

L’acido lattico è un vero alleato per la salute e la bellezza della nostra pelle. Oggi vi sveliamo alcuni segreti su come utilizzare il latticello per preparare maschere e tonici. In poco tempo avrete una pelle da principessa!

Si dice che Cleopatra fosse solita immergersi in un bagno di latte per curare la propria pelle e infatti vi è un fondo di verità. L’acido lattico è molto salutare per l’aspetto della nostra pelle e oggi vi sveleremo alcuni segreti per avere una pelle perfetta senza spendere una follia in creme, sieri, ecc!

Il latticello è un prodotto derivato dal  latte, in particolare dallo scarto della lavorazione del burro. Come aspetto, a differenza del latte è molto più chiaro e acido. Non è utilizzato in Italia ma al contrario viene utilizzato nei paesi anglosassoni, scandinavi, in alcune zone dei paesi dell’ Est Europeo e in Medio Oriente. In Irlanda viene usato per la preparazione dei dolci ma viene anche bevuto viste le sue notevoli proprietà. Esso infatti contiene vitamine A, D e B12, ma anche calcio, potassio, proteine, selenio, fosforo ed è a basso contenuto di grassi e calorie.


Inoltre è probiotico e risulta molto utile per la salute dell’ intestino crasso. Oltre a questo è benefico per la mucosa gastrica e per la pelle.
Infatti aiuta a liberarsi delle impurità e delle cellule morte, rendendo la nostra pelle molto più luminosa e tonica, grazie all’acido lattico.

E’ indicato inoltre per schiarire le macchie sulla pelle, infatti se ci fate caso, molti dei prodotti cosmetici specifici per rimuovere i segni sono composti di acido lattico.

Il latticello inoltre è un potente esfoliante e non secca la pelle ma la lascia morbida e setosa.

Come fare il latticello in casa.
Prima di darvi qualche consiglio su come utilizzare il latticello sulla nostra pelle, se non volete acquistarlo potete realizzarlo in casa. Vi servirà soltanto della panna fresca e poi vi basterà seguire questo procedimento.

L'articolo prosegue subito dopo

Dopo aver raffreddato una ciotola capiente, versatevi la panna fresca e iniziate a montare con le fruste. Una volta che la panna sarà montata, continuate a lavorarla fino a separare la parte grassa da quella acquosa. A questo punto dovrete fare pressione sulla parte grassa, raccogliere la parte liquida che verrà filtrata con una garza o un colino. Il vostro latticello a km zero è pronto!

Come utilizzare il latticello?
Se volete rimuovere i segni dell’abbronzatura, potete creare un composto con due parti di latticello e una di succo di pomodoro, cui potete aggiungere a piacere delle foglie di menta. Applicate il tutto sulla zona abbronzata e lasciate asciugare per almeno mezz’ora, poi risciacquate.
Per purificare la pelle da impurità e cellule morte, inumidite un panno con il latticello e passatelo sulle zone irritate o secche e dopo cinque minuti risciacquate. Questo metodo è valido anche per rimuovere le macchie della pelle.
Vista la consistenza, il latticello potrebbe risultare untuoso nel caso in cui la vostra pelle fosse mista o tendente al grasso. Per ovviare a questo problema, potrete aggiungere qualche goccia di lime.

Infine, una maschera a base di papaya e latticello, per purificare in profondità la vostra pelle. Questo frutto è infatti ricco di vitamica C e betacarotene, due prodotti importanti per il rinnovamento cellulare. Per rendere il composto più incisivo, unite qualche goccia di olio essenziale di rosa o del miele (noti per le proprietà astringenti e antinfiammatori).
Ecco cosa vi occorre: un quarto di tazza di papaya fresca, 1 cucchiaio di latticello, 2 cucchiai di miele grezzo, 3 gocce di olio essenziale di rosa.
Servendovi di un frullatore ad immersione, frullate la frutta con il latticello e il miele; aggiungete l’olio essenziale di rosa.
Pulite con cura la pelle, asciugatela e applicate uno strato di maschera su zigomi, mento, naso e collo.
Lasciate agire il composto per almeno dieci minuti e successivamente, risciacquate con acqua fredda (stimola la circolazione), pulite la pelle e detergetela. E’ fondamentale idratare il visto dopo il trattamento. Potete utilizzare la maschera più volte durante la settimana e vi accorgerete presto dei primi risultati: una pelle vellutata e luminosa!

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*